• Tel.

    +39 3407467971
  • e-Mail

    ferraricostruzionisrl@live.it

Amministrazione

Maggior risparmio e più sicurezza per le abitazioni in legno X-lam

Una casa in bioedilizia significa grande risparmio e maggiore sicurezza. In provincia di Rovigo Nicolas Ferrari ha capito le potenzialità del legno nell’edilizia civile, e la sua impresa edile, la Ferrari Costruzioni srl di Lendinara, è a oggi l’unica azienda in Polesine che riesce a realizzare

una casa chiavi in mano in X-lam, ovvero l’innovativa tecnica costruttiva in legno massiccio lamellare incrociato. Un’azienda che rappresenta l’eccellenza nel nostro territorio.

Come è nata la Ferrari Costruzioni srl? “Arrivo da una famiglia che ha sempre lavorato in questo settore, di formazione sono ragioniere, nel 2009 ho deciso di iniziare un’esperienza nuova e fondare la Ferrari Costruzioni srl, società di cui oggi sono amministratore e socio unico.

L’impresa si occupa da ormai dieci anni di edilizia civile ed industriale a Lendinara e nel Medio Polesine”.

Quando si è avvicinato alla bioedilizia?

“Due anni fa ho cominciato a interessarmi a questo tipo di costruzione, forte anche dell’esperienza maturata nel settore del laterizio. Tutto è nato dalla curiosità e dal rispetto a questo tipo di costruzione e dal confronto con tecnici del territorio che mi ha portato a partecipare a corsi di formazione specifici sulle costruzioni in legno.

A spingermi inoltre è stata la marginalità che questo tipo di edilizia crea in una provincia, quella di Rovigo, dove il mercato del settore edile è abbastanza povero. L’importanza della crescita del fatturato, triplicato negli ultimi cinque anni, è stata proporzionale alla marginalità garantita dalla bioedilizia”.

Qual è il vantaggio di una costruzione in bioedilizia?

“Per noi la riduzione dei costi d’impresa, perché per edificare una casa in bioedilizia ci mettiamo circa la metà del tempo impiegato per costruire in laterizio, è evidente che ridurre i tempi di costruzione ci permette di aumentare la marginalità.

Ma i maggiori vantaggi sono per i clienti, che oltre ad avere la casa chiavi in mano in poco tempo allo stesso prezzo di quella in laterizio, vedono realizzata una costruzione in classe energetica A4, risparmiano sui consumi con un costo di gestione annuo nettamente inferiore e la manutenzione è pressoché inesistente.

Inoltre la resistenza al fuoco è doppia rispetto a quella di una casa in laterizio e dal punto di vista sismico la costruzione in Xlam ha caratteristiche per resistere fino a un terremoto Ferrari Costruzioni srl Qui a sinistra Nicolas Ferrari, in alto un particolare della copertura, qui a destra l’impermeabilizzazione dei pannelli X-lam, sotto come gli stessi vengono congiunti del settimo grado della scala Richter. Infine dal punto di vista acustico, le fibre del legno garantiscono un’ottima resistenza e insonorizzazione”. Ma in un territorio come il Polesine, con tanta umidità, come reagisce il legno? “In questi anni abbiamo condiviso un percorso con altre realtà, specializzate in questo tipo di costruzioni, realizzando un protocollo che permetta di edificare case sopraelevate su cordoli di 25 centimetri. In questo modo, con l’utilizzo di guaina sia sui cordoli che sul pannello di legno, la costruzione diventa impermeabile.

Inoltre il cappotto esterno, con lana minerale e staccato da terra, evita la risalita dell’umidità. In nemmeno cinque giorni dalla costruzione, arrivano già i primi ragni, segnale dell’assenza di umidità nella casa”.

Un bilancio di questi due anni?

“Partiamo dall’utente finale, i nostri clienti sono stati talmente soddisfatti che ci hanno raccomandato ad altri clienti. Un passaparola che, ad oggi, . sempre il miglior biglietto da visita e che ci ha già garantito altre commesse per il 2020. Altrettanta soddisfazione è arrivata dai nostri fornitori di X-lam, che hanno portato, lo scorso settembre, alcuni investitori inglesi in visita ad un nostro cantiere di Badia Polesine. E’ stata una grande gratificazione ascoltare le parole del direttore commerciale del nostro fornitore di X-lam mentre illustrava i nostri metodi di costruzione a degli investitori di un altro stato”.

Per iniziare a progettare la tua casa del futuro clicca qui e contattaci 

Leave Your Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *